Italian Chamber of Commerce in Canada West | Viaggio in Canada lungo la leggendaria Panamericana
Italian Chamber of Commerce in Canada West, small business, small business bc
7538
post-template-default,single,single-post,postid-7538,single-format-standard,pmpro-body-has-access,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 
Panamericanhwy 1

13 Jul Viaggio in Canada lungo la leggendaria Panamericana

Nell’attesa di tornare a viaggiare verso le meraviglie del Canada, continuiamo a sognare mete suggestive e itinerari che presto torneranno alla portata di tutti. Ne abbiamo scelto uno per i lettori del Centro Studi Italia-Canada: il road trip lungo il tratto canadese della Pan-American Higway, alla scoperta di città, natura e eventi.

 

Andrea Delvescovo,
Laureato di Lingue e Comunicazione per l’impresa e il turismo,
collabora con Centro Studi Italia-Canada e Osservatorio Artico
 


 

Si articola per quasi 30.000 chilometri lungo tutto il continente americano, attraversando 20 Stati e 10 ecosistemi diversi.

 

È la Panamericana, un’infrastruttura stradale nata in seguito alla Convention on the Pan-American Highway (1937), firmata da USA, Canada, Messico, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Colombia, Bolivia, Cile, Panama, Perù ed Argentina

 

È una strada leggendaria e il sogno di ogni viaggiatore. Negli anni è stata percorsa da diversi personaggi come Ernesto Che Guevara o Bruce Chatwin, che contribuirono ad alimentarne il mito nel corso degli anni.

 

Road trip in Canada attraverso la Pan-american Highway
 

A causa della pandemia di Coronavirus, il 2020 è stato un anno traumatico per il turismo e suoi effetti avranno ripercussioni.

 

Ma questo non può impedirci di continuare a scoprire nuove porzioni di mondo e pianificare le nostre avventure per quando l’emergenza sanitaria sarà sotto controllo.

 

Con questo articolo vorremmo suggerirvi un nuovo modo per scoprire il territorio canadese, da studiare e pianificare per il New Normal: un roadtrip lungo il tratto canadese della Pan-american Highway.

 

La Panamericana non è una rotta ufficiale.

 

Non troverete riferimenti sulle carte e sui siti ufficiali canadesi se non alla TransCanada Highway. 

 

Tuttavia, alcune Highway canadesi sono di fatto parte di questo sistema autostradale che si prolunga negli Stati Uniti, dove ufficialmente prende il via la Panamericana.

 

È proprio dal confine tar Stati Uniti e Canada che partiremo.

 

Da Calgary a Edmonton
 

Il confine tra Stati Uniti e Canada si oltrepassa presso la località di Sweet Grass, dove l’interstate 15 diventa la Canadian Highway 4, direzione Calgary.

 

Calgary è la città più grande e popolosa dellAlberta (1.229.320 abitanti), situata a pochi chilometri dalle Rocky Mountains, famosa attrazione naturalistica canadese.

 

Uno degli elementi che rende riconoscibile la città nel mondo è la Calgary Tower, costruita nel 1968 e scelta come punto di appoggio per la fiamma olimpica, quando la città fu eletta sede delle olimpiadi invernali del 1988.

 

Per chi vuole conoscere la storia del Canada dal 1800 fino ai giorni nostri, una tappa al Glenbow Museum è d’obbligo, mentre per gli amanti della natura si consiglia il minitour nel Parco di Calgary, che offre nei mesi primaverili ed estivi scorci suggestivi sulla città ed è il luogo dove vengono organizzati i più importanti festival cittadini, come il Calgary Stampede, un festival a tema western che attira ogni anno migliaia di turisti.

 

Chi decide di fermarsi qui, potrà visitare altre città della provincia come Banff, Edmonton o Jasper situate a poche ore di macchina da Calgary.

 

fonte immagine: wikimedia

 

L’attività giusta per ogni stagione

 

A seconda della stagione, si possono scegliere diverse attività.

 

In primavera e in estate si consigliano escursioni e trekking, ad esempio presso il Parco Nazionale di Banff, dove si possono ammirare da vicino i cervi, i bighom, i caribù o le alci. Ma sono adatte anche le attività estreme, molto apprezzate dai turisti di tutto il mondo: nella top 3 ci sono

  • il Canmore Caving Explorer Tour
  • il rafting sul fiume Athabasca
  • la Jasper Rock Climbing Experience.

 

In inverno, invece, le escursioni più apprezzate sono le passeggiate sul ghiaccio del Maligne Canyon, il tour delle stelle nel parco nazionale di Banff o larrampicata sulle pareti ghiacciate.

 

Lautunno è il periodo ideale per i safari, soprattutto nei parchi nazionali, dove si possono scorgere cervi, alci e orsi.

 

Terminata la visita a Calgary, non resta che partire e proseguire sulla Canadian Highway 2 fino ad Edmonton, capoluogo dellAlberta.

 

La storia di Edmonton comincia già nel 1000 a.C, con il disgelo della regione che permise il rapido diffondersi della vegetazione e della fauna locale. Ma sarà solo con larrivo dei primi europei nel 1795, che l’insediamento di Edmonton diventerà un mercato fondamentale per la Hudson Bay Company, mentre negli anni Quaranta la città fonderà la sua economia sul petrolio, tanto che verrà definita Oil Capital of Canada.

 

Edmonton a differenza di molte altre città canadesi non rappresenta un punto di riferimento turistico, ma vale la pena fare una breve sosta al quartiere di Old Strathcona, per visitare i caratteristici edifici a mattoni rossi. Per gli amanti dello shopping una fermata obbligatoria al West Edmonton Mall è obbligatoria, un centro commerciale che ha la stessa ampiezza di una città di 48 isolati e al suo interno vi sono più di 800 negozi.

 

In città si organizzano numerosi festival come l’Edmonton Folk o il Taste Edmonton Festival, nei quali è possibile conoscere la cultura locale.

 

Toccando British Columbia e Yukon

 

Terminato il soggiorno in città, il percorso continua per più di 2.000 chilometri lungo la Canadian Highway 43 e 97, due strade che si snodano attraverso le foreste di conifere della British Columbia e dello Yukon.

 

Arrivati in British Columbia, la provincia più occidentale del Canada, le attrazioni e le attività da scoprire e praticare sono numerose, ed essendo il viaggio ancora lungo, vi consigliamo di scegliere le attrazioni turistiche lungo il percorso.

 

La Canadian Highway 97, poi Highway Yukon 1, attraversa le Northern Rocky Mountains e il Kwadacha Wilderness Provincial Park, un territorio ideale per chi ama la natura, gli animali selvatici e le esperienze outdoor.

 

Lultimo tratto della Panamericana canadese raggiunge il capoluogo di Whitehorse situato nella provincia dello Yukon, un territorio a nord-ovest del paese.

 

La cittadina di Whitehorse, costruita lungo il fiume Yukon, in passato era un punto di riferimento per i cercatori d’oroche si spingevano in Klondike, mentre oggi è nota nel mondo per le competizioni invernali con slitte trainate da cani, come la Yukon Quest, tra Whitehorse e Fairbanks (Alaska).

 

Chi decide di concludere il suo viaggio rimanendo in città, può optare per una visita al Mcbride Museum of Yukon History o al Klondike National Historic Site, due punti di interesse storico per la comunità locale.

Chi preferisce continuare il proprio viaggio, può fare tappa al lago Schwatka, un bacino idrico creato dallo sbarramento del fiume Yukon.

 

Fine corsa: l’Alaska

 

In questa cittadina di 25.000 abitanti termina il tratto canadese della Panamericana, che però prosegue nei territori dellAlaska fino a Prudhoe Bay, cittadina di 2.000 anime situata sulle sponde del Mare di Beaufort nel Mar Glaciale Artico.

 

 

Immagine di copertina:On B.C. Highway 97 (Alaska Highway) near Stone Mountain Provincial Park before Toad River
By gillfoto – Own work, CC BY-SA 4.0

 

 


 

Non perdere i prossimi aggiornamenti del Centro Studi Italia-Canada

Iscriviti alla Newsletter

 


 

 

No Comments

Post A Comment

Italian Chamber of Commerce in Canada West